Considerazioni personali…

Anno 2012…

Osservare questa fotografia saltata fuori dopo anni e risalente a Luglio 2012 circa, poco prima che un incidente sul lavoro “agitasse” la mia vita e quella dei miei familiari, fa ancora effetto.

Non ci si può d’altro canto fare condizionare l’esistenza per “colpa” di un singolo evento.

Mi fa male piuttosto apprendere che già all’inizio del 2018 nuove vittime vengono aggiunte all’albo delle morti per incidente sul lavoro, ed essendoci passato… Comprendere è dura.

Un paese civilizzato esige regole in tutti i settori che consentono ai suoi abitanti di fare passi avanti ogni giorno verso un futuro migliore, più sano, che strizza l’occhio al progresso.

FANTASCIENZA!!!

Le Radio ed i Media pubblicizzano all’inverosimile un sistema aziendale 4.0 (con giusta ragione) senza però quasi mai tener conto delle piccole e medie imprese o degli artigiani che ancora oggi lavoano in condizioni a dir poco, PENOSE!!!

Tante pretese nei confronti dei dipendenti, sistema di controllo-sicurezza da parte delle istituzioni preposte quasi inesistente e modalità di lavoro al di fuori di ogni regola.

FINO A QUANDO SUCCEDE L’INASPETTATO!!!

Provo ribrezzo per tutto ciò che NON succede DOPO, da un lato vengono preservati vari posti di lavoro (anch’essi a rischio sicurezza), dall’altro non vengono presi alcuni provvedimenti e le morti bianche aumentano ogni giorno.

Io non ho perso la vita e non saranno certamente queste mie parole a far cambiare le cose, ma sarebbe ora che nel proprio paese, lavorando, SI SMETTA DI MORIRE!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »