Piatto unico numero uno

Ingredienti per 2 persone:

  • un avocado intero origine Sicilia, se possibile
  • 4 pomodori datterini
  • g 200 Robiola Osella
  • 4 fette di pane carré
  • 2 uova intere
  • erba cipollina
  • un limone
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • olio di semi q.b.

Lavare i pomodori datterini, tagliarli a fette dello spessore di circa 4 mm e disporle nei piatti, a piacimento. Mettere le fette di pane nel tostapane oppure su di una bistecchiera rigata, in ghisa, a fuoco lento. Girarle più volte, se nella bistecchiera, potrebbero attaccare e bruciare. Mentre il pane scalda, lavare l’avocado, tagliarlo a metà e successivamente, pelarlo. Sarà una operazione molto semplice. Una volta pelato, farne delle fette dal lato della lunghezza, anche queste, spesse circa 4 mm. Disporre anche le fette di avocado nel piatto, a piacimento. Il pane sarà caldo e tostato. Spalmare su di esso la robiola e condire con un pizzico di sale, pepe, erba cipollina e un goccio di olio extravergine di oliva. Condire i pomodori con olio extravergine, e sale. Condire l’avocado col succo di un limone, sale e olio extravergine. Mettere in padella un cucchiaio di olio di semi, cucinare le uova fritte cercando di lasciarne il tuorlo intatto. Posizionare le uova nei piatti (una per piatto), posizionare anche le fette di pane e robiola. Si tratta di un piatto leggero ma ricco allo stesso tempo, un piatto unico, un piatto assolutamente vegetariano ma non vegano. Nelle stagioni calde, queste preparazioni dovrebbero essere consumate più spesso. Può sembrare tanto macchinosa la sua preparazione, quanto di lunghe tempistiche. Ebbene, non è come sembra, preparare piatti di questo tipo non comporta lunghe cotture o complicate operazioni di pulizia e trattamento degli ingredienti. Benvenuta estate e…


BUON APPETITO!

Uova in salsa

Se al posto della frittura, si volesse utilizzare una soluzione di cottura altrettanto semplice ma molto più gustosa per le uova, questo è uno dei tanti modi per poterlo fare. Un sugo al pomodoro cucinato a dovere può essere un valido letto per accogliere in cottura le uova, arricchendo il loro sapore con una gradevolezza speziata ma non troppo.

Ingredienti per 4 persone:

  • otto uova (le più fresche e ben conservate)
  • 800 ml polpa di pomodoro
  • due cipolle imtere
  • due spicchi di aglio 
  • olio di oliva q.b.
  • g 80 di olive a piacere
  • sale
  • pepe
  • vino bianco q.b.
  • timo
  • origano
  • 4/5 foglie di basilico

Con molta semplicità e velocità preparare prima la salsa ed in un secondo momento porvi a cuocere le uova. Come prima cosa tenere le uova a temperatura ambiente per un pò, a parte, pelare le cipolle ed affettarle finemente. Sbucciare gli spicchi di aglio e farli soffriggere per un attimo in poco olio, aggiungere la cipolla e farla appassire a fuoco lento per qualche minuto, mescolando di tanto in tanto. Aggiungere le olive, togliere gli spicchi di aglio e sfumare con mezzo bicchiere abbondante di vino bianco. Aggiungere successivamente la polpa di pomodoro.

Mescolare molto bene per amalgamare i sapori ed arricchire il tutto con la giusta dose di sale, pepe a piacere, timo, le foglie di basilico e origano. Lasciar cuocere per quindici minuti circa, a questo punto, lavare le uova, romperle in una scodella per controllare che non ci siano problematiche conseguenti alla loro conservazione. Quindi metterle a cuocere nella salsa precedentemente preparata, a fuoco lento e coprendo con un coperchio.

Controllare che l’albume delle uova sia completamente cotto, quindi servire a piacere.

BUON APPETITO!

 

 

Cavolfiori gratinati al forno

Ingredienti per 4 persone:

  • due cavolfiori bianchi (un kg di prodotto edibile)
  • 400 ml di panna vegetale
  • sale
  • pepe
  • pan grattato q.b.
  • olio extra vergine di oliva q.b.

Eliminare la parte non edibile dei cavolfiori, tagliarli a ciuffi di dimensioni più o meno simili e lavarli. Portarli quindi in pentola per una precottura a vapore e farli cuocere per circa 10 minuti da quando l’acqua inizia a bollire. In alternativa, farli bollire direttamente in acqua e sale.

Trascorso questo tempo, togliere dal fuoco e portare i ciuffi di cavolfiore in una teglia da forno, preferibilmente di vetro, opportunamente oliata. Un pizzico di sale, cospargere quindi la panna vegetale, cercando di farlo in modo uniforme per evitare che in forno bruci qualcosa. Un sottilissimo giro di olio più un pizzico di pepe e ancora di sale. Accendere il forno statico a 200°, cospargere il pan grattato uniformemente sui cavolfiori, senza esagerare, un giro di olio a filo ed infornare per circa 40 minuti da quando il forno arriva a temperatura.

Quando il pane avrà preso un delizioso colore dorato e la panna avrà formato una delicata crosta in superfice, togliere dal forno, impiattare a piacimento e…

BUON APPETITO!

 

 

 

Insalata di Tofu, pomodori e porri

Ingredienti per 4 persone:

  • g 600 di Tofu al naturale in panetti
  • 4 porri
  • 6 pomodori cuore di bue
  • sale
  • pepe
  • un pizzico di peperoncino
  • vino bianco q.b.
  • un cucchiaio di olio di oliva

Ingredienti per la salsa:

  • 2 cucchiai abbondante di tahina
  • 2 cucchiai di senape
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un cucchiaio di salsa di soia
  • 2 cucchiai di aceto balsamico
  • acqua naturale q.b. (per la densità)

 

Come prima cosa, preparare la salsa che andrà a condire il tofu, mescolando accuratamente tahina con senape, aceto balsamico, salsa di soia, olio extra vergine di oliva e acqua (in base alla densità che si vuole ottenere). Mettere il tofu in panetti sul fuoco, in acqua fredda e salata, quando l’acqua giunge ad ebollizione, lasciar bollire per 6/7 minuti. Quindi togliere dal fuoco, colare il tofu dall’acqua e sminuzzarlo accuratamente con una forchetta. Lasciare riposare.

                                                                                                                                                                                                                                  A parte, pulire e lavare sia i porri che i pomodori, affettare i porri in modo piuttosto sottile ed i pomodori grossolanamente. Fare appassire i porri in due cucchiai di olio, aggiungere i pomodori, mescolando molto bene, lasciar cuocere fino a quando l’acqua prodotta dai pomodori sarà asciugata.  

Sfumare col vino bianco ed aggiungere un bicchiere di acqua quando il vino è consumato. Aggiungere sale, pepe ed un pizzico di peperoncino e togliere dal fuoco lasciando riposare per qualche minuto. Disporre quindi in ciotole da minestra il tofu bollito e sminuzzato, condirlo con la salsa precedentemente preparata, quindi aggiungere le verdure saltate. Mescolare e…

BUON APPETITO!

 

 

Sovracosce di pollo al vino rosso, con riso basmati

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 sovracosce di pollo disossate
  • g 240 di riso basmati (possibilmente da agricoltura Italiana)
  • vino rosso q.b.
  • soffritto misto
  • poco olio di oliva
  • un dado
  • sale
  • pepe nero
  • 2 o 3 rametti di rosmarino

Mettere sul fuoco acqua salata per lessare il riso basmati. Il riso va messo in acqua da subito, controllare il livello di cottura da quando l’acqua bolle. Quindi scolare e lasciar riposare per un attimo, senza aggiungere olio o burro. A parte, preparare un soffritto misto, far colorire le sovracosce di pollo in entrambi i lati, sfumare col vino rosso e aggiungere il rosmarino.

Quando il vino è consumato, aggiungere due bicchieri di acqua, un dado, pepe nero e sale. Girare di tanto in tanto il pollo e lasciar cuocere a fuoco lento. Prendere una scodella non troppo grande, per fare le razioni, riempirla un pò alla volta con il riso, facendo un poco di pressione, quindi capovolgere nel piatto di portata, la bull di riso uscirà da sola dalla tazza. Ripetere la stessa operazione per le 4 razioni, aggiustare i sapori del pollo prima che l’acqua asciughi troppo. 

Tenere il riso nei piatti di portata, a cottura ultimata del pollo, impiattare a piacimento e…

BUON APPETITO!

Pasta di salame e lenticchie

Ingredienti per 4 persone:

  • g 400 di pasta di salame
  • g 400 di lenticchie
  • due foglie di alloro
  • un rametto di rosmarino
  • vino rosso (possibilmente corposo) q.b.
  • soffritto misto
  • olio di oliva q.b.
  • sale
  • pepe

Se si utilizzano lenticchie essiccate andranno messe a bagno in acqua fredda il giorno prima di utilizzarle. Se si utilizzano invece lenticchie precotte, la preparazione sarà molto breve, basteranno 15 minuti e tutto sarà pronto! Preparare un soffritto misto in poco olio di oliva, lasciar prendere sapore, disfare grossolanamente la pasta di salame e lasciare che prenda colore mescolando spesso. Colare le lenticchie rinvenute in acqua, unirle al salame, quindi sfumare col vino rosso e aggiungere alloro e rosmarino. 

Quando il vino sarà evaporato, aggiungere un bicchiere di acqua mescolando con cura, sale e pepe. Lasciar cuocere per 15/20 minuti, togliere dal fuoco, impiattare a piacimento e…

                                                                                                                BUON APPETITO!  

 

 

Tempeh saltato con zucchine

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 panetti di tempeh
  • 6 zucchine di medie dimensioni
  • 400 ml di polpa di pomodoro “Mutti”
  • soffritto misto
  • sale
  • mezzo bicchiere di acqua, se serve
  • vino bianco q.b.
  • olio Extravergine di oliva q.b.
  • pepe
  • rosmarino
  • timo

Il tempeh ha origini indonesiane. Si produce con la soia come il tofu ma è molto più saporito e ha le stesse proteine della carne. Per questo è un ingrediente prezioso per le diete vegetariene e vegane. Cugino del tofu, regala un sapore molto più deciso, piacevole ed accattivante. 

Lavare le zucchine e sbollentarle in acqua non salata, verranno condite successivamente, con tutti gli altri ingredienti. A parte Togliere i panetti di Tempeh dalle confezioni, tagliarli a cubetti e preparare tutti gli ingredienti su di un piano di lavoro. Togliere dal fuoco le zucchine dopo sei o sette minuti di bollitura, colarle bene e tagliarle grossolanamente. Preparare un soffritto misto in due o tre cucchiai di olio Extravergine di oliva, lasciar prendere vita ai sapori a fuoco lento, aggiungere le zucchine e mescolare bene, senza paura di romperle.


Sfumare col vino bianco mescolando bene il tutto, quando il vino è consumato aggiungere il Tempeh e lasciare insaporire per qualche minuto. Aggiungere quindi la polpa di pomodoro “Mutti”, amalgamare agli altri ingredienti, se necessario aggiungere mezzo bicchiere di acqua. Quindi salare, aggiungere rosmarino, timo e pepe. Impiattare a piacimento e…

BUON APPETITO!

Filetto di trota salmonata al vino

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 filetti di trota salmonata
  • trito di aglio
  • g 250 di insalata
  • vino rosso q.b.
  • olio EVO q.b.
  • 12 pomodori datterini
  • sale
  • pepe
  • timo

Quando l’estate incalza e le ferie si avvicinano, scoppia l’era dei piatti freddi, delle insalate e di tutte quelle ricette “svuota frigo” che non necessariamente necessitano di cotture e spadellamenti vari.

In questo caso cottura molto leggera, pochi ingredienti, tempi veloci di preparazione. Il tutto senza rinunciare al gusto ed al piacere di mangiare anche quando fa troppo caldo!

Preparare un trito con l’aglio, lavare ed affettare i pomodori, lavare e tagliare l’insalata. Fare soffriggere l’aglio in un cucchiaio di olio ed a fuoco lento, aggiungere i filetti dalla parte della polpa. Girarli dopo 5 minuti circa, sfumare con poco vino, salare il giusto, aggiungere timo e pepe. Girare i filetti due o tre volte nell’arco del tempo di cottura evitando di romperli.

Quando il vino è consumato, togliere dal fuoco ed eliminare la pelle dalla polpa, preparare l’insalata ed impiattare a piacimento.  

BUON APPETITO!

Chenelles di robiola e chiodini saltati con speck affumicato

Ingredienti per 4 persone:

  • g 400 di funghi chiodini nostrani
  • g 120 speck affumicato
  • tre spicchi di aglio
  • prezzemolo tritato
  • vino bianco q.b.
  • acqua q.b.
  • g 230 robiola
  • olio EVO q.b.
  • sale
  • pepe

Pulire e lavare molto bene i chiodini per via della terra che in bocca risulta essere oltre che fastidiosa, decisamente anti-igienica. Terminata l’operazione di pulizia dei funghi pelare i tre spicchi di aglio e farli soffriggere a fuoco lento in poco olio EVO, aggiungere i funghi dopo due o tre minuti ed alzare leggermente la fiamma. In un padellino a parte far saltare in un cucchiaio di olio lo speck affumicato tagliato a listarelle fino a quando cambia colore, unirlo quindi ai funghi e sfumare il tutto col vino bianco. Aggiungere il prezzemolo tritato.

Quando il vino è consumato aggiungere due bicchieri di acqua, abbassare la fiamma, eliminare l’aglio se non lo si apprezza troppo e lasciar cuocere fino a ché l’acqua non sarà consumata. Aggiungere sale e pepe.

A parte riporre la robiola in una insalatiera e lavorarla delicatamente, lontano da fonti di calore, con una forchetta ed un cucchiaio successivamente. Aggiungere il prezzemolo tritato in abbondanza, sale, pepe ed olio EVO in modo che si possa il tutto modellare all’impiattamento. Troppo olio non va bene tanto quanto il troppo mescolare, la robiola si scioglie in fretta e facilmente. Preparare le chenelles di robiola con due cucchiai, riporne due per piatto e lasciar riposare in frigo per qualche minuto, giusto il tempo di riportare i funghi alla temperatura desiderata.

Impiattare a piacimento e…

 

BUON APPETITO!

 

Bagna Cauda Day 2018…

 

Prendersi cura del corpo e dell’anima con cultura, bagna cauda, buon vino e ottima compagnia è stato il toccasana di questo fine settimana di fine Novembre (24 e 25). La manifestazione enogastronomica vanta un numero di “bagnacaudisti” che si aggira intorno alle 15000 unità per 150 ristoranti aderenti.
I partecipanti potranno apprezzare ogni edizione a prezzi (modici) concordati e chiari che comprendono tutte le portate, vini esclusi. Non è previsto ad esempio il “coperto” nonostante il servizio ai tavoli. Grazie in primis a Dario che ha organizzato l’uscita, a mia moglie Beatrice, a Marta ed Alessandra che hanno completato l’esperienza rendendola molto piacevole.
Tirando le somme il “Bagna Cauda Day” direi che è stato un successo.
Organizzato alla perfezione da Dario, partenza al volo dopo il lavoro ed arrivo entro le ore 20 presso Albergo Etico a due passi dal centro di Asti, immersi nel Monferrato. Accoglienza di base e registrazione veloce ci consentono di lasciare i pochi bagagli in camera e di raggiungere le “Antiche Cantine di Palazzo Ramelli” dove lo staff del “Mercato Sessantasei” ha gestito in maniera impeccabile il catering della cena. Ovviamente è d’obbligo ricordare che questa struttura viene aperta al pubblico esclusivamente in rare occasioni (come questa). È bene approfittare di tali possibilità di visita. Il nostro “Bagna Cauda Day” è cominciato all’insegna della convivialità, in una suggestiva location che ha ospitato circa cinquanta persone a sedere. Il tutto accompagnato dall’aroma ed il calore di un ottimo Barbera riserva annata 2014.
Tutti i vini sono stati gentilmente forniti da Bersano vini di Nizza Monferrato. Ricordo che la cena consiste in Bagna Cauda a volontà (con e senza aglio), verdura cruda e cotta adeguatamente affettata, acqua, vino, pane. Chiusura, come vuole la tradizione, con Bagna Cauda e uovo, bunet.
Unica pecca della giornata è stata la leggera pioggia che ci ha fatto compagnia fin dal primo pomeriggio. Gadget offerti per l’occasione: l’originale bavaglio “Bagna Cauda Day” e i “kit anti aglio” composti da Mole cola, dentifricio delle 7 erbe, caramelle alla menta, digestivo e grappa (per chi non ama la grappa versione senza grappa). Per finire, portachiavi, pelouches e para spifferi. Tutto rigorosamente a forma di acciuga. Serata conclusa in un bar del centro di Asti, chi per bere una tisana, chi nel mio caso, un calice di Brachetto e chi, Dario, il “Barolo chinato”. Priorità di assaggio alla prossima occasione.

Ritorno in albergo per trascorrere una notte in tranquillità. Colazione la mattina di Sabato 25 servita dai ragazzi del “progetto download” fino alle 10,30 e spostamento in centro per visitare “Colore e Magia” di Chagall presso Palazzo Mazzetti. Tanta magia nelle tracce degli acquaforte ma poco colore. Per chi apprezza lo stile sono presenti vari pezzi piacevolmente interessanti ma forse un poco alto il costo del biglietto di ingresso.
Aperitivo in comodità e pranzo presso l’osteria “Taca Banda”, ristorazione tipica Piemontese ed a stretto contatto con l’associazione Albergo Etico ed i suoi ragazzi.
Carta dei vini ben fornita e menù completo con variazioni stagionali che strizza l’occhio alle portate a base di carne Piemontese. Non ci resta quindi che attendere la prossima edizione del “Bagna Cauda Day” che promette ancor più partecipazione!!!

Straccetti di galletto al curry con riso basmati

Ingredienti per 4 persone:

  • g 600 petto di galletto
  • g 80 curry
  • vino bianco q.b.
  • 4 tazzine da caffè di riso Basmati italiano
  • sale
  • pepe
  • rosmarino

Mettere sul fuoco l’acqua per il riso e salarla quando giunge a bollore. A parte passare in piastra gli straccetti di galletto, sfumare con vino bianco e far sciogliere il curry in una tazzina da caffè di acqua tiepida.

Quando il vino è consumato aggiungere 2 bicchieri di acqua, il curry, mescolare a dovere, aggiungere 2 rametti di rosmarino e buttare a cottura il riso nella sua acqua bollente mescolando di tanto in tanto.

Mescolare gli straccetti di tanto in tanto e colare il riso quando giunto a cottura, colarlo e riporlo da caldo in un recipiente che gli dia una qualsiasi forma desiderata pressando un pochino.

Aggiustare di sale e pepe gli straccetti, eliminare i rametti di rosmarino, impiattare a piacimento utilizzando la crema di cottura degli straccetti al curry per il riso e… 

BUON APPETITO!

 

Piselli, prosciutto e germogli di soia

Ingredienti per 6 persone:

  • g 800 piselli medi
  • g 300 germogli di soia
  • g 400 prosciutto cotto
  • vino bianco q.b.
  • sale
  • pepe
  • soffritto misto
  • olio EVO q.b.
  • brodo vegetale q.b.

Preparare un soffritto misto in olio EVO e lasciare dorare a fuoco lento. A parte tagliare il prosciutto a cubetti o in modo irregolare… Gettare i piselli ben lavati nel soffritto e lasciare insaporire per circa 10 minuti, quindi aggiungere prosciutto e germogli di soia, mescolare bene e sfumare col vino bianco. Attendere che il vino consumi quindi portare a fine cottura col brodo vegetale. Cottura totale circa 20 minuti, aggiustare di sale e pepe e…

BUON APPETITO!

Cotechino e fagioli alla Bud

Ingredienti per 4 persone:

  • g 360/380 fagioli rossi
  • olio EVO qb
  • sale
  • pepe
  • vino rosso q.b.
  • un cotechino precotto di medie dimensioni
  • 3 foglie di alloro
  • una cipolla bianca
  • prezzemolo tritato

Fare lessare i fagioli in acqua e foglie di alloro e sale, colarli dopo 7/8 minuti di bollore. A parte preparare un soffritto con la cipolla bianca e l’olio EVO, lasciare appassire quindi unire i fagioli rossi, a fuoco lento lasciare insaporire quindi sfumare col vino rosso. A vino evaporato aggiungere il prezzemolo tritato e 2 bicchieri di acqua. A parte portare a termine cottura il cotechino precotto, eliminare l’involucro di plastica, eliminare la parte grassa esterna e farne delle fette di uguale spessore. Aggiustare di sale e pepe i fagioli ed unirvi il cotechino a fette.

Lasciare sul fuoco ancora per 5 minuti per unire i sapori, togliere dal fuoco, impiattare a piacimento e… 

BUON APPETITO!


 

 

Uova sode con piselli alla pizzaiola

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 uova (medie o grandi)
  • g 400 piselli finissimi
  • mezza cipolla bianca (o 3 scalogni)
  • vino bianco q.b.
  • olio EVO q.b.
  • una manciata di capperi
  • 20/25 olive taggiasche
  • passata di pomodoro
  • 12/15 pomodori ciliegini
  • origano
  • 3 foglie di alloro
  • sale
  • pepe

Lavare i piselli, i pomodorini, la cipolla, le uova ed i capperi soprattutto se sotto sale. Fare un trito con la mezza cipolla e metterla a soffriggere in poco olio EVO a fuoco lento, aggiungere quindi i piselli ed abbassare la fiamma. Tagliare a metà parte dei pomodorini ed unirli ai piselli, sfumare ora con vino bianco. A vino consumato aggiungere i capperi e le olive taggiasche al preparato e mettere le uova a cuocere in acqua a parte. Per ultima aggiungere la passata di pomodoro (poca) per dare colore e sostanza al piatto che non mancherà di sapori.

Ricordo che da quando l’acqua delle uova giunge a bollore bisogna far passare dagli 8 ai 10 minuti, toglierle dal fuoco, passarle sotto acqua fredda. Aggiustare il sapore del preparato di piselli con origano, alloro, sale, pepe ed a parte sgusciare le uova ed unirle ai piselli lasciando su fiamma lenta per 5 minuti ancora prima di servire…

BUON APPETITO!

Radicchio e cipollotti stufati al marsala

Ingredienti per 4 persone:

  • g 500 cipollotti pelati
  • 2 piante di radicchio rosso lungo (oppure una sola se qualità tonda)
  • marsala dolce q.b.
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • sale
  • pepe
  • dragoncello
  • rosmarino

Lavare il radicchio, tagliarlo in parti abbastanza simili e farlo appassire a fuoco lento con un soffritto misto ed un filo di olio EVO per pochi minuti. Formerà un pò di liquido e cambierà di colore e consistenza. Mettere il radicchio da parte a riposare quindi lavare i cipollotti e farli abbrustolire a fiamma viva con un cucchiaio di olio senza però farli bruciare. Aggiungere il radicchio trattato precedentemente e sfumare col marsala dolce ed aggiungere il rosmarino.

Portare a cottura aggiungendo acqua fino al raggiungimento della consistenza delle verdure gradita, aggiustare di sale pepe e dragoncello. Impiattare a piacimento e…

BUON APPETITO!

 

 

Translate »